Casa d’abitazione non pignorabile? Sì, ma …

          Il cd. “Decreto del fare” (DL 69/13), tra le molte novità proposte, ha stabilito anche l’impignorabilità della prima casa, novità sbandierata dai media come una vittoria della società civile all’insegna della solidarietà, contro la crisi. E’ il caso di fare chiarezza.

 

            Innanzitutto l’impignorabilità riguarda solo lo Stato e il suo “braccio esecutivo”, ossia Equitalia, mentre il limite non vale per i privati, tra cui, soprattutto, le banche, i principali creditori dei proprietari. E non potrebbe essere diversamente: se un giorno un Decreto Legge dovesse impedire alle banche di pignorare le case d’abitazione, inevitabilmente le banche non erogherebbero più i mutui per comprarle. Nei confronti di tutti i creditori diversi dallo Stato, dunque, la casa d’abitazione resta pignorabile, anche per crediti esigui, in base al principio per cui il debitore risponde del credito con tutti i  suoi beni presenti e futuri.

 

           In secondo luogo la prima casa è impignorabile se è anche l’unica. Se il debitore possiede altri immobili, questi potranno essere pignorati da Equitalia, anche se solo per crediti superiori a € 120.000 (prima del DL il limite era di € 20.000).

 

            In terzo luogo la casa d’abitazione è considerata tale solo se: 1) è accatastata come immobile abitativo; 2) il debitore vi risiede anagraficamente (oltre che di fatto).

 

            Sono escluse dal beneficio ville e castelli, pignorabili anche ad onta del nobile decaduto che si ostina a risiedervi, circondato dai fantasmi, dai ricordi e dai debiti.

 

 

leggi gli altri post

 

Commenti: 70
  • #70

    Giovanni Chiricosta (lunedì, 08 maggio 2017 14:53)

    In generale non vedo motivi ostativi ad un eventuale pignoramento. Comunque, per un parere più preciso, consiglio a tutti i lettori interessati di usufruire del servizio "Pareri on-line" dalla scheda a sinisitra

  • #69

    Marigliano rosario (lunedì, 08 maggio 2017 14:08)

    Ho un debito con finanziaria che non posso più onorare, la casa ha ancora un mutuo acceso con la banca e conseguente ipoteca, possono pignorare l'appartamento?

  • #68

    Concetta Granito (sabato, 14 gennaio 2017 13:38)

    Ho problemi per prestiti che non posso più pagare avendo la casa di prorientamento ma ancora con mutuo e con ipoteca vorrei sapere se è pignorati

  • #67

    tocco salvatore (giovedì, 27 ottobre 2016 19:25)

    sono fallito nel 1987 oggi dopo 3 richieste di bloccare lo sfratto esecutivo rigettate dal giudice il29 novembre devo lasciare la mia abitazione dopo circa 30 anni con la procedura ancora aperta e a 70 anni con varie patologie gravi di salute devo abbandonare la casa di abitazione

  • #66

    giuseppe (martedì, 11 ottobre 2016 11:03)

    salve volevo sapere sel"immobile può essere
    pignorato dalla banca essendo unico?

  • #65

    Cristina (venerdì, 22 luglio 2016 09:09)

    Ho una casa ereditata al 50% con mio fratello, per me è la prima casa dove risiedo, per lui no , e' stata fatta una divisione non denunciata dove lui occupa un vano in più.Gli hanno pignorato il bene. A mia insaputa.Come e' possibile?

  • #64

    CATUSCIA LOMBARDI (mercoledì, 15 giugno 2016 21:43)

    HO UN DECRETO INGIUNTIVO A SEGUITO DI UNA FIDEIUSSIONE FIRMATA PER UN MIO EX SOCIO. DEBITO CHE LA BANCA CHIEDE DI 103.000 EURO. POSSONO PIGNORARE E VENDERE LA CASA COINTESTATA A META' CON LA MIA EX MOGLIE? CASA ABITAZIONE PRINCIPALE PER ME E I MIEI FIGLI A ME ASSEGNATI?

  • #63

    scipione (domenica, 01 maggio 2016 15:21)

    vorrei sapere se è possibile pignorare il bar di mia praprieta' dove è il mio lavoro,se non pago più gli alimenti ai miei figli di 30-27 anni grazie

  • #62

    davide (martedì, 15 marzo 2016 15:40)

    ma volevo sapere se la casa dei genitori ove il debitore non ha residenza sia pignorabile?poi che fanno vendono e danno la rimanenza ai genitori e ai fratelli del debitore?o aspettano la morte dei genitori per poi vendere

  • #61

    Tiziana (lunedì, 18 gennaio 2016 16:02)

    O un terreno a l'asta posso pagare prima che venga venduto a l'asta. Grazie.

  • #60

    Rita (lunedì, 30 novembre 2015 16:18)

    Buon giorno possono pigniorarmi la macchina avendo solo quella per andare a lavoro e portare a scuola le bimbe piccole e per far spesa ecc

  • #59

    Orazio bonsignore (sabato, 19 settembre 2015 07:30)

    Ho la prima casa che andrà all'asta il 7 di ottobre ho un debito con la banca

  • #58

    vincenzo (mercoledì, 02 settembre 2015 11:47)

    Mia mogli e' socia di una snc indebitata con banca affittuario e fornitori. Io non ho mai avuto nessun rapporto con la sua società. Abitiamo in una casa intestata a nostro figlio con usufrutto a rimanere finché siamo vivi. Non abbiamo nessuna altra proprietà solo una vecchia Ford
    io prendo pensione statale. Con mia moglie siamo in comunione dei beni
    Se mia moglie non paga i debiti suindicati possono prendersi i miei dalla pensione? Grazie

  • #57

    Simona (martedì, 01 settembre 2015 14:39)

    Salve circa 8 anni fa firmai insieme a mio marito un mutuo di 330mila € non nostro ma come presta nome ad un familiare purtroppo che ha pagato solo 60milq € ora ha circa un'anno e mezzo che non paga più e noi ci troviamo disperati protestati ecc non abbiamo modo di pagare 2 mila € al mese e neanche di vendere questo immobile in quanto è diroccato ma intanto la banca 8 anni fa fu lei a valutare l'immobile (dovrebbero andare in galera sia il direttore che il notaio perché quel palazzo vale a stento 100mila€ per le condizioni disastrose in cui si ritrova) io ho solo una casa di eredità dove abita mia madre ed ho paura che me la pignorano anche se mi hanno detto che è eredità non è proprietà mio marito invece ha un immobile di proprietà comprato 25 anni fa del valore di 100mila€ cosa dobbiamo fare io sono disperata!!

  • #56

    Mario cogo (giovedì, 13 agosto 2015)

    Ho un dedito, con Equitalia, sono regime di separazioni dei beni, risiedo con la moglie stessa casa, la moglie presta i soldi per saldare una rata
    con questo atto, diventa garante del debito ?

  • #55

    Avv. Giovanni Chiricosta (martedì, 11 agosto 2015 19:47)

    Recentemente sul blog sono comparsi post che promuovevano "prestiti" a vario titolo, evidentemente falsi, che non ho avuto il tempo di rimuovere subito. Oltre ad essere evidentemente falsi (in italiano sgrammaticato, peggio del Google traduttore) questi annunci violano tutte le regole sulla promozione finanziaria, e il mio sito non è certo una vetrina per simili affari. In ogni caso, i prossimi post analoghi verranno girati alla polizia postale, truffatore avvisato...

  • #54

    Chiara (giovedì, 18 giugno 2015 08:48)

    Vivo nella casa della mamma del mio compagno ed è stato notificato l'atto di precetto dopo un precedente decreto ingiuntivo opposto e la provvisoria esecutorietà emessa dal giudice nei miei confronti.
    Specifico che si tratta di un debito tra privati.
    Non ho alcun bene di proprietà ed al momento sono disoccupata.
    C'è il rischio che possano essere pignorati mobili pur non essendo miei? E la casa può essere soggetta a pignoramento?
    grazie
    Chiara

  • #53

    matteo (venerdì, 05 giugno 2015 13:37)

    Ho contratto mutuo 2004 come prima casa per problemi salute mio figlio, 2014 ho dovuto contrarre nuovo muto per un altra casa dove sono residente. Non riesco a pagare il mutuo contatto nel 2004 cosa mi può succedere adesso. Grazie

  • #52

    salvo (martedì, 12 maggio 2015 10:23)

    Mia madre deve pagare un debito del valore di 2000 euro dovute a verbali di sostare essendo residente a casa mia mi possono a me fare un pignoramento a casa mia

  • #51

    Avv. Giovanni Chiricosta (lunedì, 11 maggio 2015 11:22)

    Naturalmente il regime di proprietà di un bene immobile prescinde da chi materialmente paga le rate del mutuo, perfino se le paga tutte, e prescinde persino dalla titolarità del contratto di mutuo. Tuttavia chi ha pagato le rate (specie se ne ha pagato una parte consistente) avrebbe azione per la restituzione, se non altro per ingiustificato arricchimento. Quanto alla sua situazione, mi sembra il caso perfetto di sovraindebitamento, per cui la invito a leggere il mio articolo:

    http://studiochiricostacrea.jimdo.com/2014/02/25/una-soluzione-al-sovraindebitamento-delle-famiglie/

    Se vuole informazioni più specifiche, chieda un parere on line (a pagamento) attraverso la scheda apposita

  • #50

    Roberto (giovedì, 07 maggio 2015 20:12)

    Penso anche che comunque sia come una macchina...se la intesto ad un'altra persona ma pago io, credo che alla fine la macchina sia la sua....

  • #49

    Roberto (giovedì, 07 maggio 2015 20:09)

    Scusate ancora,
    Premetto che comunque pago io le spese sportive e anche collaboro, per quello che posso con le altre spese, ma capirete bene che e' dura e non ce la faccio piu'....

  • #48

    Roberto (giovedì, 07 maggio 2015 20:05)

    Gentilissimi Avvocati,
    Vi scrivo per chiedere una soluzione al mio problema.
    Quattro anni fa mi sono separato in modo consensuale.
    Dopo i primi tempi in cui ho pagato regolarmente il mutuo di casa, la mia ex moglie mi ha fatto pignorare lo stipendio, in quanto non versavo gli alimenti per i miei figli....
    Premetto che non gli manca niente, ma dato che con uno stipendio di 1100 euro mensili, pagavo un mutuo di 572,00 euro e in piu' ho una rata della macchina di 315,00 euro, capite bene che non ce la faccio.
    Avendo ora un pignoramento di 595 euro mensili per il mantenimento, e in questo ancora 315,00 euro di rata della macchina, mi rimangono 190 euro per campare, la mia domanda e' questa....Se paga lei il mutuo di casa, ma la casa e' sempre mia al 50%....alla fine del mutuo, la casa la perdo o comunque rimane sempre anche mia?
    Vi ringrazio della risposta....

  • #47

    Monica (mercoledì, 29 aprile 2015 13:54)

    Buongiorno,
    siamo in affitto.In caso di pignoramento mobilare,il garage e la cantina sono pignorabili?Ringrazio in anticipo per la risposta.

  • #46

    Olga (domenica, 19 aprile 2015 17:17)

    Sono conproprietaria al 50% di un immobile, laltro proprietario ha fatto debito con la banca, e il giudice ha messo in vendita tutto immobile xche solo la Sua meta non si vendeva. Io ho due figle minorenni che abitano con me in questa casa. Non so cosa posso fare x rimanere dentro la nostra casa.? Mi spiega come dovrei comportarmi?

  • #45

    federica (venerdì, 10 aprile 2015 17:35)

    buonasera, mio padre vive in un prefabbricato concesso a titolo gratuito dal Comune ed ha ricevuto un pignoramento da parte di privati e di una banca, mi chiedo se tale immobile sia pignorabile essendo anche la nostra unica abitazione?

  • #44

    alberto (mercoledì, 18 marzo 2015 13:08)

    buongiorno, ho fatto un mutuo con mio fratello,e c'è una fideussione della casa di mia madre,,,mio fratello non ha niente a nome suo io sono proprietaria al 50 per cento della mia casa con mio marito,,,cosa succede se non paghiamo più le rate?...grazie

  • #43

    elisabetta (martedì, 24 febbraio 2015 18:57)

    Ad oggi di 200.000),da quando la casa è stata messa all'asta è un via vai di gente che invade la nostra praivacy.
    Vorrei specificare che parliamo di un villino di 150 m² più giardino di circa 200 m² piu stalla,garage,depandance e oltre il cancello della villa vi è uno spiazzale commerciale (con elettricità e acqua) di circa 800m² sempre di proprietà di mio padre (un suo sogno realizzato in 30 anni di sacrificio) la casa tutto compreso,udite udite è stata valutata 110.000 € scarsi e questa già mi sembra una grandissima e incommensurabile ingiustiza...il nostro nucleO familiare è composto da mio padre e mia madre entrambi disoccupati,me laureata disoccupata e mia sorella di anni 14 (MINORE) ciò che mi chiedo è possibile che non si possa fare nulla per evitare la vendita della casa all'asta e lasciare 4 persone (tra cui una minore) per strada?!poi un debito di 200.000 € con la banca può togliere la prima casa non a una ma due famiglie?! Mi sembra una cosa inconcepibile.
    ora la critica: meno di un anno fa io, mia sorella e mio fratello(sposato) abbiamo "ricevuto" un eredità di circa 2000 € eredità che nn possiamo ancora avere perché è presente una minore e quindi il processo richiede molto tempo (a questi 2000 € dobbiamo detrarre la parcella dell avvocato di 800€,le spese notarili e altre spese,praticamente non ci resta nulla....ma va bene,non è questo il punto)quindi a questo punto mi chiedo:come sia possibile che per ricevere un eredità in presenza di una minore loro dicono "tutto questo è per tutelare il benessere della minore" servono anni mentre nel buttare una famiglia cn minore per strada non ci si fa alcuno scrupolo?!?!? Vi prego di aiutarmi dandomi queste piccole delucidazioni!
    Vi ringrazio in anticipo!

  • #42

    elisabetta (martedì, 24 febbraio 2015 18:36)

    Salve,avrei qualche domanda è una piccola critica che posso permettermi...
    ai miei genitori hanno pignorato la casa,la loro è quella di mio zio (ex socio di mio padre in un attività commerciale che è stata la causa della nostra fine) per un debito che circa tre anni fa ammontava a 40.000 € (diventato

  • #41

    Ginevra (domenica, 22 febbraio 2015 15:55)

    Buongiorno sono residente in una casa di proprietà di mia madre, ho debiti tributari per euro 200,00, la mia domanda è questa: posso ricevere in eredità questa casa senza andare incontro a pignoramenti da parte di equitalia? Non possiedo altre case quindi sarebbe prima casa.
    Grazie

  • #40

    Salvatore (venerdì, 20 febbraio 2015 09:45)

    Il mio creditore, ha registrato la sua residenza abitativa in un locale commerciale in cui cui era in affitto. Adesso ha chiuso l'attività ed è quindi irreperibile.

  • #39

    Stefania (venerdì, 13 febbraio 2015 12:11)

    Buongiorno, ho scoperto di avere un ipoteca legale di euro 13.000 iscritta ovviamente per il doppio. essendo mia prima casa è possibile questa ipoteca?
    se è si , devo pagare il doppio? grazie sono confusa

  • #38

    clara (sabato, 07 febbraio 2015 02:27)

    salve...io ho comprato due appartamentini accatastati come un unica unita ,al 2ndo e 3zo piano di una piccola palazzina...ce il mio vecchio propietario di casa che ha la brutta intenzione di pignorarmi l immobile(sto pagando con il mutuo)poiche ho ancora affittato il suo garage gia da tempo con alcuni miei mobili....poiche il proprietario non mi ha dato la chiave di accesso al garage ormai cambiata da due anni e pretende gli affitti subito...come faccio...lui non vuole patteggiare e impazzito..vorrebbe essere pagato degli affitti in precedenza ma non ho la chiave che mi consentirebbe x lo meno di prendere alcune cose....

  • #37

    brandi salvatore (venerdì, 06 febbraio 2015 12:58)

    Devo pagare spese legali per una causa di comodato persa. Sono proprietario di un immobile dove risiedo con residenza con mia moglie che e coinstestataria. I legali Me la possono pegnorare? Grazie

  • #36

    Alessio (venerdì, 23 gennaio 2015 19:07)

    iao Massimo io sono nelle tue stesse condizioni e ho anche la separazione dei beni con mia moglie. Diciamo , da quello che mi hanno detto, che il fondo patrimoniale non copre equitalia ma è anche vero che equitalia non può pignorare la prima casa per una legge fatta dal governo Berlusconi. Il fondo patrimoniale prende forza dopo 5-6 anni e tutti i prestiti contratti dopo la data della costituzione del fondo si attaccano e nno possono toccarti niente. Con equitalia è comunque possibile trovare un accordo con dilazionamento anche per tanti anni altrimenti appena hai una busta paga ti tolgono il quinto dallo stipendio. Poi se hai un mutuo sopra a loro non conviene metterti la casa all'asta perche ha un costo eccessivo e comunque andrebbero alla banca che ti ha concesso il mutuo. Comunque siamo tutti sulla stessa barca di merda. È comunque fondamentale sapere quando hai fatto il fondo patrimoniale. Ciao e in bocca al lupo

  • #35

    massimo (venerdì, 23 gennaio 2015 15:03)



    Buongiorno,
    avrei bisogno di una informazione.Sono socio di una snc e sono indietro con tasse per 100.000€ con due prestiti personali usati per l'azienda e con dei fornitori.Ho una casa intestata come prima casa con fondo patrimoniale e mutuo ipotecario.Vorrei sapere cosa rischio con il fallimento dell'azienda.
    Grazie.

  • #34

    massimo (giovedì, 22 gennaio 2015 15:11)

    Buongiorno,
    avrei bisogno di una informazione.Sono socio di una snc e sono indietro con tasse per 100,00€ con due prestiti personali usati per l'azienda e con dei fornitori.Ho una casa intestata come prima casa con fondo patrimoniale e mutuo ipotecario.Vorrei sapere cosa rischio con il fallimento dell'azienda.
    Grazie.

  • #33

    Ale (martedì, 20 gennaio 2015 14:54)

    Buongirono, avrei bisogno di una informazione. Se si ha una casa ed è la prima può essere pignorata dalle banche anche se abitano minorenni? Grazie

  • #32

    graziella (lunedì, 19 gennaio 2015 13:29)

    Salve.
    Vorrei sapere se l'impignorabilità della prima casa è attuabile anche se sei proprietario di solo una parte di essa, naturalmente avendoci la residenza.

  • #31

    Alessio (martedì, 23 dicembre 2014 19:03)

    Salve io ho una casa con fondo patrimoniale dal 2006 e nello stesso anno ho anche fatto una separazione dei beni con mia moglie. Ho dei debiti con equitalia e banche . Nel caso in cui non riuscissi piu a pagare la mia casa (prima ed unica con residenza) è pignorabile? Se si solo la mia parte o anche quella di mia moglie? I debiti con equitalia sono negli anni successivi al mio fondo patrimoniale e separazione dei beni con mia moglie. Grazie

  • #30

    mike coletta (lunedì, 22 dicembre 2014 23:01)

    buongiorno:
    ho perso una causa ho ricevuto lasentenza per spese legale dell'avvocato per un importo di euro 7.454,00 + i.v.a. +cpa non ho redditi solo una pensione sociale ho una casa di mia proprirta dove vivo me la possono pignorare e metterla all'asta? ringrazio anticipatamente
    distinti saluti
    mike coletta

  • #29

    Avv. Giovanni Chiricosta (lunedì, 15 dicembre 2014 15:19)

    Le rispondo solo per ricordare a tutti i lettori, come già accennato, che questo non è lo spazio per chiedermi pareri, perché c'è già una pagina apposita, ossia http://studiochiricostacrea.jimdo.com/contatti/.
    Detto ciò, le rispondo brevemente: l'Università, affittando un immobile di sua proprietà, agisce come un soggetto di diritto privato (ossia come un cittadino qualsiasi), non come una Pubblica Amministrazione; ne deriva che non si avvale di Equitalia per esigere i propri crediti, e quindi non è soggetta al limite di pignorabilità della prima casa, che quindi può pignorare liberamente. Suggerisco a sua figlia, specie se ha altri creditori oltre l'Università, di tentare un accordo di ristrutturazione dei debiti, per i quali vedi il post http://studiochiricostacrea.jimdo.com/2014/02/25/una-soluzione-al-sovraindebitamento-delle-famiglie/

  • #28

    Pino (giovedì, 11 dicembre 2014 18:57)

    Egregio Avv. Chiricosta, Le sarei infinitamente grato se volesse chiarirmi un dubbio: mia figlia ha tenuto in affitto una abitazione di proprietà dell'università. Dopo 10 anni con adeguamenti annuali del canone agli indici ISTAT, l'Università ha quasi raddoppiato il valore del canone sostenendo che l'immobile doveva essere identificato catastalmente ad una classe del tipo civile e non del tipo economico come invece era riportato nella banca dati delle quotazioni immobiliari dell'Agenzia del Territorio. Mia figlia nel frattempo perse il lavoro, si separò dal compagno e rimase sola senza sostegno con una bimba di appena un anno. In pratica rimase nell'abitazione dell'Università per ancora due anni senza poter pagare più il canone. Attingendo sui magri risparmi miei e di mia moglie siamo riusciti a comprale una casa dove si è da poco trasferita. L'Università le ha recapitato una ordinanza ingiunzione di pagare la somma di €.16.381 pari alla somma dei canoni d'affitto evasi. Questa somma mia figlia non può assolutamente pagarla e nemmeno io e mia moglie possiamo più darle aiuto economico. Può l'Università rivalersi pignorandole l'immobile che le abbiamo di recente acquistato e che rappresenta per lei la principale e unica abitazione ?

  • #27

    ljdia (giovedì, 04 dicembre 2014 20:03)

    Si puo'ipotecare l'unica casa di proprieta per un debito compass di 3500 euro,

  • #26

    wuol (martedì, 18 novembre 2014 12:43)

    Buongiorno, sono proprietario di un immobile, prima casa, ma seconda perché abito in affitto in altro paese,- La domanda è, siccome ho avuto attraverso un decreto giudiziale, il RIaffidamento dei miei due Figli e la casa come abitazione. Avendo un debito con la ex moglie, per non aver contribuito al mentenimento, ma, documentato il motivo) sono soggetto ad essere sottratto della casa, per cause maggiori come pignoramento.? In poche parole, dovrei lasciare l'abitazione, qualora ci fosse una vendita giudiziale, anche se abitata con due ragazzi minorenni.?? grazie mille

  • #25

    marcoiotti9@gmail.com (mercoledì, 12 novembre 2014 11:13)

    Mi scusi vorrei un consiglio ho in corso un'azione legale da parte di banche per garanzie perosnali concesse in sei ex soci. SOno tutolaer di una abitazione al 50 per cento con mia moglie con la quale sono in seprazione legale nel momento in cui la banca avrà ottenuto la sentenza positiva potrà costringere mia moglie a vendere l'immobile all'asta? Se si la mia ex moglie ha diritto a pretende re il 50 per cento in ragione del valore commerciale?

  • #24

    gipo (giovedì, 06 novembre 2014 15:08)

    Io ho un debito di 200 mila euro con equitalia.

    Sono proprietario di prima casa composta da abitazione e garage, e sono proprietario di un terreno agricolo.
    Dunque la mia prima casa non è il mio UNICO immobile come dice il decreto del fare.

    Equitalia cosa farà: venderà il terreno limitandosi a iscrivere solo ipoteca sulla casa, o venderà anche la casa?

    Nel caso in cui venda solo il terreno che non vale niente, iscrivendo ora ipoteca sulla casa e non vendendola....fra 20 anni il debito, da 200 mila euro, per via degli interessi arriverà tipo a 1 milione di euro??

  • #23

    Rosario (lunedì, 03 novembre 2014 11:46)

    Una causa di divorzio a N.Y. che si è conclusa con addebito al sottoscritto in una sentenza che presenta lacune vistose per non essere stato informato sull'iter processuale, essendo io rientrato dagli USA dopo la specializzazione. La mia ex moglie non ha mai voluto seguirmi in Italia anche se ciò rientrava in quello che già sapeva quando ancora ero. Studente . Bene ora si è stabilito che io debba versare circa 50.000,00 dollari più gli interessi. Domanda: e' possibile far riaprire la causa a N.Y a causa dei vizi di notifica? Faccio presente che prima di tale sentenza americana avevo avviato causa di divorzio in Italia,causa ancora in corso e spero si risolva nei primi mesi del 2015. E' possibile che la ex moglie chieda che la sentenza venga delibata anche in Italia; cosa posso fare per contrastare questa evenienza e se ci sono termini di prescrizioni. Grazie e porgo tanti cari ossequi

  • #22

    francesco (giovedì, 16 ottobre 2014 09:11)

    Buongiorno, potete darmi un parere in merito a quanto richiesto?
    Ho una casa di prorietà in cui risiedo, ho acceso un mutuo ipotecario 8 anni fa con diritto di abitazione a favore di mia moglie, ho 4 figli.
    Nel caso in cui non riesca più a pagare le rate del mutuo la banca può riprendersi il bene? Mi sembra di aver letto che il diritto di abitazione sia impignorabile. Grazie per la vs. disponibilità

  • #21

    luca (martedì, 07 ottobre 2014 21:56)

    salve ho una separazione dei beni con mia moglie e sono disoccupato dopo aver chiusa la mia attivita' . per un precedente contenzioso con un fornitore mi hanno messo l'ipoteca sulla casa ove grava mutuo della banca con ipoteca. sono stato condannato a pagare 25.000,00 che non ho non avendo reddito e lavoro. ho chiesto all'avvocato della controparte di poterne pagare con sforzi 12.500,00 in due anni e hanno rifiutato. abbiamo anche un figlio 19 enne con la legge 104. possiamo sperare in qualche cosa o evitare che ci vendano la casa e ci buttino fuori?

Studio Chiricosta & Crea

P.zza Falcone e Borsellino 15

Piazza Armerina

94015 - Enna (EN)

tel/fax (+39)0935 684143

cell. 3336878516

-

si riceve su appuntamento